CORSI

16 giugno 2021. Corso di Fotogiornalismo a cura di Giacomo Sini (seconda edizione)

CARATTERISTICHE DEL CORSO. Il corso è concepito come un laboratorio aperto e di confronto nel quale, attraverso la guida del docente, i partecipanti saranno stimolati ed impareranno a: – comprendere i vari elementi che influiscono sulla resa qualitativa di immagini che “raccontano”; – sviluppare le proprie capacità di critica ed analisi della narrazione fotografica; – seguire tutte le fasi necessarie alla produzione di una storia per immagini, dalla discussione degli argomenti alla stesura di un programma di lavoro; – valutare vari materiali fotografici, individuando quali elementi, in una sequenza fotografica, aiutano a rendere una storia più interessante e comunicativa, per arrivare alla scelta finale delle fotografie e al montaggio della “storia visuale”; – cercare i contatti editoriali e rapportarsi con essi; cercare finanziamenti per un progetto fotografico. A tale percorso teorico se ne affiancherà uno pratico nel quale ogni partecipante sarà incoraggiato a sviluppare un’idea fotogiornalistica personale che, analizzata di lezione in lezione, prenderà lentamente la forma di un vero e proprio progetto. Il corso di fotogiornalismo è rivolto a tutti coloro che sono interessati alla fotografia come metodo incisivo di narrazione e veicolo di informazione visuale su vari temi d’attualità. Ad una prima introduzione sulla storia del fotogiornalismo mediante l’analisi di alcuni dei lavori più importanti di fotografi che ne hanno caratterizzato l’esistenza, si avvierà un percorso di comprensione delle tecniche e strategie per trasformare una serie di foto in una storia con valore giornalistico. Il corso è un laboratorio aperto e di confronto nel quale, attraverso la guida del docente, si cercherà di motivare l’alunno alla comprensione dei vari elementi che influiscono sulla resa qualitativa di immagini che “raccontano”. Si tenterà di stimolare nell’alunno la propria capacità di critica ed analisi della narrazione fotografica, avvalendosi anche dello studio dei lavori fotografici del docente. Si seguiranno tutte le fasi necessarie alla produzione di una storia per immagini, dalla discussione degli argomenti alla stesura di un programma di lavoro, saranno valutati vari materiali fotografici e si avvieranno percorsi di comprensione della fase di editing come in una redazione. Particolare attenzione sarà dedicata a questa fase, cercando di individuare quali possono essere gli elementi che, in una sequenza fotografica, aiutano a rendere una storia più interessante e comunicativa per arrivare alla scelta finale delle fotografie per il montaggio di una “storia visuale” completa, infine verrà aperta una finestra rispetto alle dinamiche di ricerca dei contatti editoriali e le modalità di rapporto con essi, oltre ad una parentesi sui sistemi di ricerca di un finanziamento per un progetto fotografico mediante l’utilizzo di grants ed autofinanziamento crowdfunding. A tale percorso teorico se ne affiancherà uno pratico nel quale ogni partecipante sarà incoraggiato a sviluppare un’idea fotogiornalistica personale, analizzata volta per volta, che prenderà lentamente la forma di un vero e proprio progetto da presentare eventualmente a conclusione delle lezioni. Il corso mira quindi a fornire gli elementi necessari per permettere ai fotografi/e di potersi affacciare al mercato editoriale odierno del fotogiornalismo con una maggiore consapevolezza delle varie dinamiche che lo caratterizzano.

CONTENUTO DELLE LEZIONI. 1x- Storia del fotogiornalismo: esposizione di lavori di varie epoche storiche, fino ai linguaggi attuali; “storia fotografica”; “fotografia per le news”. 2x- Esposizione di alcuni lavori fotografici del docente; analisi preliminare di storie proposte dagli alunni. 3x- Le fasi della produzione di una storia per immagini: discussione degli argomenti; stesura di un programma di lavoro; come raccontare una storia per immagini; come concettualizzare e rendere più “autoriale” una storia; dove raccogliere le informazioni. Organizzazione di un viaggio fotografico: fare sopralluoghi, cercare contatti, programmare il lavoro. La figura del fixer e la sua importanza per reportage realizzati in zone poco conosciute. 4x- Iniziare un percorso fotografico. Aspetti etici: rispettare chi si fotografa; come farsi accettare; come rendersi “invisibili” e non interferire con la vita quotidiana. Il viaggio e la permanenza nel sopralluogo. Obiettivi e attrezzature fotografiche da utilizzare per la fotografia di reportage, come usarli e quando. Lezione di tecnica di base sull’attrezzatura. 5x- Valutazione della struttura e dello stato di avanzamento dei progetti proposti dagli studenti; visione delle foto, commenti e consigli sulla prosecuzione dei progetti. Pre-selezione delle foto presentate. 6x- La prima fase dell’editing vero e proprio: l’indirizzo dato ad una storia mediante l’analisi di ogni scatto; aggiornamenti sul progetto/storia presentato da ogni allievo. 7x- Il lavoro sul testo di riferimento per il reportage fotografico: l’abstract, l’articolo o il testo di riferimento, le didascalie. Scrivere e fotografare: le foto seguono l’articolo o l’articolo segue le foto? Cosa significa essere al tempo stesso scrittore/giornalista/pubblicista e fotografo. 8x- Confronto collettivo sulle storie presentate e sulle fotografie scattate: critica tecnica e stilistica; scelta mediana delle foto e sequenza; linea editoriale di un progetto/storia. 9x- Vari modi per finanziare un progetto: ricerca di un supporto economico per un progetto fotografico (grants e crowdfunding).Ricerca dei contatti editoriali: l’agenzia fotografica; il freelance e la scelta di un periodico o una rivista; differenze, vantaggi e svantaggi; presa in visione dei progetti e scelta per stampe in virtù dell’editing finale. 10x- Editing finale foto dei progetti selezionati con stampe. L’esperienza come free lance del docente. Come presentarsi ad una redazione ed il rapporto con essa: sito internet, portfolio, sezioni e photo-editors.

ORGANIZZAZIONE DEL CORSO. Le lezioni saranno 10 di circa 2 / 2,5h dalle ore 21 presso EXTRA Factory. I posti disponibili sono 10. Le prime 5 lezioni saranno effettuate di lunedì e mercoledì a classe unita. Per le lezioni successive la classe sarà suddivisa in due gruppi di lavoro quello del lunedì e quello del mercoledì. Al momento della iscrizione è richiesta la preferenza. Una volta terminato il corso sarà individuato un week end per l’esposizione dei lavori degli allievi presso EXTRA. Il costo complessivo del corso è di € 150, un prezzo assolutamente “politico” concordato con Giacomo affinchè sia accessibile a tutti in particolare a studenti e disoccupati che intendono intraprendere questo cammino.

BIOGRAFIA DEL DOCENTE. Giacomo Sini, nato in Italia nel 1989. Si è laureato in scienze sociali presso l’Università di Pisa nel gennaio 2014. Giacomo, durante gli studi, ha trascorso alcuni anni della sua vita viaggiando tra Europa, Asia Centrale, Medio Oriente, Balcani, Nord Africa e Caucaso, toccando alcune zone attraversate oggi come in passato da numerosi conflitti. Paesi come Afghanistan, Iraq, Kosovo, Palestina, Georgia, Ucraina, Libano, Kurdistan e Siria hanno lasciato il segno nella sua personalità. Le situazioni osservate e le storie attraversate dai suoi percorsi, crescono l’ispirazione in Giacomo che inizia ad arricchire la sua passione per il fotogiornalismo e lo storytelling-writing, focalizzando la sua attenzione sui ricordi della vita delle persone incontrate in diverse situazioni sociali. Giacomo è rimasto colpito dalla determinazione delle persone in Medio Oriente verso cui ha sviluppato un amore profondo che lo ha portato negli anni a recarvici spesso e viverci per brevi periodi, realizzando sul campo diversi reportages. Nel 2015 ha partecipato al master in “Fotogiornalismo contemporaneo presso” Officine Fotografiche Roma “dove è stato scelto per esporre il suo lavoro su Kobane e i rifugiati curdi alla mostra nazionale di Fotoleggendo 2015. Oggi Giacomo si concentra principalmente sulla questione dei migranti, sulle minoranze etniche e scatta e scrive storie in aree di conflitto e post conflitto. Ora Giacomo collabora con alcuni giornali e riviste italiani e internazionali come inviato dall’Italia, dal sud dell’Europa e dal Medio Oriente. I suoi lavori sono stati pubblicati tra gli altri su: Al Jazeera, The Guardian, Der Spiegel, Stern Magazine, Taz, Die Zeit, Freitag, EL Pais, National Geographic, L’Express, Mediapart, Humanité Dimanche, Neuen Zürcher Zeitung, Knack, Mondiaal Nieuws, Vice Magazine, The Week, Il Manifesto, Left, Il Fatto Quotidiano (FQ Millennium), Internazionale, Repubblica, Il Corriere del Ticino, HBL, Trouw, Kansan Uutiset, News, The Progressive, The Week, The National, New Internationalist. Adesso Giacomo vive a Livorno, (Italia) talvolta si trasferisce in Medio Oriente. www.giacomosini.com

 

6 ottobre 2020. Corso di Fotografia di Base di Andrea Dani

EXTRA FACTORY ha il piacere di organizzare la seconda edizione del Corso Base di Fotografia a cura di Andrea Dani (con approfondimento sullo scatto istantaneo di paesaggio e urbano) a Livorno, a partire da martedì 6 Ottobre 2020 con prezzo di 180€. Il corso prevede 10 lezioni della durata di 2 ore ciascuna. Le lezioni si terranno il martedì dalle 21 alle 23 presso la sala proiezioni di EXTRA in via della Pina d’Oro, 2 (Piazza della Repubblica a Livorno). Al termine del corso sarà allestita una mostra fotografica, in cui gli allievi potranno esibire le loro produzioni e sarà consegnato attestato di partecipazione.

CALENDARIO LEZIONI. L’inizio delle lezioni è fissato per martedì 6 Ottobre 2020 alle ore 21.00. Le lezioni saranno settimanali. Le uscite collettive per mettere in pratica quanto appreso saranno concordate con Andrea. Sarà possibile esporre alla mostra finale con il 30% massimo di assenze. Le lezioni perse non imputabili al docente non potranno essere recuperate.

PROGRAMMA. Nella prima parte gli allievi scopriranno l’attrezzatura e le regole fondamentali della fotografia. Capiranno come impostare la fotocamera in funzione di scena e soggetto, seguendo le basi tecniche: la luce, i tempi, l’apertura del diaframma, la profondità di campo e la messa a fuoco. La parte centrale del corso sarà dedicata alla preparazione dell’uscita fotografica, alla valutazione dei parametri per essere “al posto giusto nel momento giusto”, alla conoscenza degli errori più comuni e alla gestione delle criticità in fase di scatto. Gli allievi diventeranno autonomi su lettura della luce e regole di composizione. L’ultima parte sarà dedicata alla visione e alla correzione delle fotografie scattate durante l’uscita collettiva dagli allievi e alla preparazione della mostra finale. PREREQUISITI: Per partecipare al corso non è necessario possedere alcun prerequisito teorico o pratico. E’ preferibile avere una fotocamera che consenta di impostare manualmente i parametri, ma non è strettamente necessaria. Nel caso ci sia necessità di un consiglio di acquisto Andrea e l’organizzazione di EXTRA sono a completa disposizione.

A CHI E’ RIVOLTO. Il corso si rivolge a chi vuole iniziare ad utilizzare la propria fotocamera in maniera consapevole e a chiunque voglia avere le basi per scattare istantanee. PREZZI: Il costo del corso è 180€.

INFORMAZIONI e RICHIESTA ISCRIZIONE. Andrea: 3474521234 –  info@extrafactory.it – andreadaniphoto@gmail.com

IL DOCENTE. Andrea Dani – www.livornot.it : Andrea Dani, fotografo per pura passione dal 2010, paesaggista specializzato soprattutto in immagini che ritraggono la sua amata città, Livorno, esprime la sua arte pubblicando o come preferisce definire lui “esponendo” ogni giorno sul suo blog fotografico (www.livornot.it) dal luglio del 2011, e sulla pagina Facebook “Livornot by Andrea Dani”, un immagine di scorci, di paesaggi, di bellissimi tramonti, persone o situazioni che rendono la città labronica davvero unica, facendo innamorare migliaia di persone delle sue opere (ad oggi quasi 11.000 followers sulla sua pagina Facebook, più di 2.000 su Instagram e 5.000 su Tumblr con un archivio di migliaia di foto consultabili). Tra le varie rassegne e collaborazioni ha esposto nel maggio 2016 anche come ospite all’interno della mostra internazionale “ImageNation 2016 – Eyes on the world” presso la Sala degli Archi in Fortezza Nuova all’interno del progetto “Di Terra e di Mare” indetto dal Comune di Livorno e nel maggio 2017 a Parigi per la rassegna “Street Sans Frontières” presso “Espace des Arts Sans Frontieres” – Roue Bouret Paris. Tra i vari riconoscimenti, vincitore del concorso fotografico “GuardaLI” indetto dall’Ordine degli ingegneri e il Comune di Livorno, 1° premio al concorso “Obiettivo Livorno – Scatta la città” indetto da UNI Info e Comune di Livorno. Docente nell’ottobre 2017 del Workshop “Tecnica fotografica di paesaggio urbano” organizzato dall’associazione ClickArt di Luigi Angelica. Fa parte dello staff di fotografi ufficiali da 4 anni delle manifestazioni “Cacciucco Pride”, “Cena in bianco” ed “Effetto Venezia” a Livorno nonché fotografo ufficiale della manifestazione teatrale “Scenari di quartiere 2018” organizzato dalla Fondazione Goldoni. Da Settembre 2019 inizia la collaborazione con EXTRA.

Corso di Fotografia di Base di Andrea Dani

5 ottobre 2020. Corso di Fotogiornalismo a cura di Giacomo Sini

CARATTERISTICHE DEL CORSO. Il corso è concepito come un laboratorio aperto e di confronto nel quale, attraverso la guida del docente, i partecipanti saranno stimolati ed impareranno a: – comprendere i vari elementi che influiscono sulla resa qualitativa di immagini che “raccontano”; – sviluppare le proprie capacità di critica ed analisi della narrazione fotografica; – seguire tutte le fasi necessarie alla produzione di una storia per immagini, dalla discussione degli argomenti alla stesura di un programma di lavoro; – valutare vari materiali fotografici, individuando quali elementi, in una sequenza fotografica, aiutano a rendere una storia più interessante e comunicativa, per arrivare alla scelta finale delle fotografie e al montaggio della “storia visuale”; – cercare i contatti editoriali e rapportarsi con essi; cercare finanziamenti per un progetto fotografico. A tale percorso teorico se ne affiancherà uno pratico nel quale ogni partecipante sarà incoraggiato a sviluppare un’idea fotogiornalistica personale che, analizzata di lezione in lezione, prenderà lentamente la forma di un vero e proprio progetto. Il corso di fotogiornalismo è rivolto a tutti coloro che sono interessati alla fotografia come metodo incisivo di narrazione e veicolo di informazione visuale su vari temi d’attualità. Ad una prima introduzione sulla storia del fotogiornalismo mediante l’analisi di alcuni dei lavori più importanti di fotografi che ne hanno caratterizzato l’esistenza, si avvierà un percorso di comprensione delle tecniche e strategie per trasformare una serie di foto in una storia con valore giornalistico. Il corso è un laboratorio aperto e di confronto nel quale, attraverso la guida del docente, si cercherà di motivare l’alunno alla comprensione dei vari elementi che influiscono sulla resa qualitativa di immagini che “raccontano”. Si tenterà di stimolare nell’alunno la propria capacità di critica ed analisi della narrazione fotografica, avvalendosi anche dello studio dei lavori fotografici del docente. Si seguiranno tutte le fasi necessarie alla produzione di una storia per immagini, dalla discussione degli argomenti alla stesura di un programma di lavoro, saranno valutati vari materiali fotografici e si avvieranno percorsi di comprensione della fase di editing come in una redazione. Particolare attenzione sarà dedicata a questa fase, cercando di individuare quali possono essere gli elementi che, in una sequenza fotografica, aiutano a rendere una storia più interessante e comunicativa per arrivare alla scelta finale delle fotografie per il montaggio di una “storia visuale” completa, infine verrà aperta una finestra rispetto alle dinamiche di ricerca dei contatti editoriali e le modalità di rapporto con essi, oltre ad una parentesi sui sistemi di ricerca di un finanziamento per un progetto fotografico mediante l’utilizzo di grants ed autofinanziamento crowdfunding. A tale percorso teorico se ne affiancherà uno pratico nel quale ogni partecipante sarà incoraggiato a sviluppare un’idea fotogiornalistica personale, analizzata volta per volta, che prenderà lentamente la forma di un vero e proprio progetto da presentare eventualmente a conclusione delle lezioni. Il corso mira quindi a fornire gli elementi necessari per permettere ai fotografi/e di potersi affacciare al mercato editoriale odierno del fotogiornalismo con una maggiore consapevolezza delle varie dinamiche che lo caratterizzano.

CONTENUTO DELLE LEZIONI. 1x- Storia del fotogiornalismo: esposizione di lavori di varie epoche storiche, fino ai linguaggi attuali; “storia fotografica”; “fotografia per le news”. 2x- Esposizione di alcuni lavori fotografici del docente; analisi preliminare di storie proposte dagli alunni. 3x- Le fasi della produzione di una storia per immagini: discussione degli argomenti; stesura di un programma di lavoro; come raccontare una storia per immagini; come concettualizzare e rendere più “autoriale” una storia; dove raccogliere le informazioni. Organizzazione di un viaggio fotografico: fare sopralluoghi, cercare contatti, programmare il lavoro. La figura del fixer e la sua importanza per reportage realizzati in zone poco conosciute. 4x- Iniziare un percorso fotografico. Aspetti etici: rispettare chi si fotografa; come farsi accettare; come rendersi “invisibili” e non interferire con la vita quotidiana. Il viaggio e la permanenza nel sopralluogo. Obiettivi e attrezzature fotografiche da utilizzare per la fotografia di reportage, come usarli e quando. Lezione di tecnica di base sull’attrezzatura. 5x- Valutazione della struttura e dello stato di avanzamento dei progetti proposti dagli studenti; visione delle foto, commenti e consigli sulla prosecuzione dei progetti. Pre-selezione delle foto presentate. 6x- La prima fase dell’editing vero e proprio: l’indirizzo dato ad una storia mediante l’analisi di ogni scatto; aggiornamenti sul progetto/storia presentato da ogni allievo. 7x- Il lavoro sul testo di riferimento per il reportage fotografico: l’abstract, l’articolo o il testo di riferimento, le didascalie. Scrivere e fotografare: le foto seguono l’articolo o l’articolo segue le foto? Cosa significa essere al tempo stesso scrittore/giornalista/pubblicista e fotografo. 8x- Confronto collettivo sulle storie presentate e sulle fotografie scattate: critica tecnica e stilistica; scelta mediana delle foto e sequenza; linea editoriale di un progetto/storia. 9x- Vari modi per finanziare un progetto: ricerca di un supporto economico per un progetto fotografico (grants e crowdfunding).Ricerca dei contatti editoriali: l’agenzia fotografica; il freelance e la scelta di un periodico o una rivista; differenze, vantaggi e svantaggi; presa in visione dei progetti e scelta per stampe in virtù dell’editing finale. 10x- Editing finale foto dei progetti selezionati con stampe. L’esperienza come free lance del docente. Come presentarsi ad una redazione ed il rapporto con essa: sito internet, portfolio, sezioni e photo-editors.

ORGANIZZAZIONE DEL CORSO. Le lezioni saranno 10 di circa 2 / 2,5h dalle ore 21 presso EXTRA Factory. I posti disponibili sono 10. Le prime 5 lezioni saranno effettuate di lunedì e mercoledì a classe unita. Per le lezioni successive la classe sarà suddivisa in due gruppi di lavoro quello del lunedì e quello del mercoledì. Al momento della iscrizione è richiesta la preferenza. Una volta terminato il corso sarà individuato un week end per l’esposizione dei lavori degli allievi presso EXTRA. Il costo complessivo del corso è di € 150, un prezzo assolutamente “politico” concordato con Giacomo affinchè sia accessibile a tutti in particolare a studenti e disoccupati che intendono intraprendere questo cammino.

BIOGRAFIA DEL DOCENTE. Giacomo Sini, nato in Italia nel 1989. Si è laureato in scienze sociali presso l’Università di Pisa nel gennaio 2014. Giacomo, durante gli studi, ha trascorso alcuni anni della sua vita viaggiando tra Europa, Asia Centrale, Medio Oriente, Balcani, Nord Africa e Caucaso, toccando alcune zone attraversate oggi come in passato da numerosi conflitti. Paesi come Afghanistan, Iraq, Kosovo, Palestina, Georgia, Ucraina, Libano, Kurdistan e Siria hanno lasciato il segno nella sua personalità. Le situazioni osservate e le storie attraversate dai suoi percorsi, crescono l’ispirazione in Giacomo che inizia ad arricchire la sua passione per il fotogiornalismo e lo storytelling-writing, focalizzando la sua attenzione sui ricordi della vita delle persone incontrate in diverse situazioni sociali. Giacomo è rimasto colpito dalla determinazione delle persone in Medio Oriente verso cui ha sviluppato un amore profondo che lo ha portato negli anni a recarvici spesso e viverci per brevi periodi, realizzando sul campo diversi reportages. Nel 2015 ha partecipato al master in “Fotogiornalismo contemporaneo presso” Officine Fotografiche Roma “dove è stato scelto per esporre il suo lavoro su Kobane e i rifugiati curdi alla mostra nazionale di Fotoleggendo 2015. Oggi Giacomo si concentra principalmente sulla questione dei migranti, sulle minoranze etniche e scatta e scrive storie in aree di conflitto e post conflitto. Ora Giacomo collabora con alcuni giornali e riviste italiani e internazionali come inviato dall’Italia, dal sud dell’Europa e dal Medio Oriente. I suoi lavori sono stati pubblicati tra gli altri su: Al Jazeera, The Guardian, Der Spiegel, Stern Magazine, Taz, Die Zeit, Freitag, EL Pais, National Geographic, L’Express, Mediapart, Humanité Dimanche, Neuen Zürcher Zeitung, Knack, Mondiaal Nieuws, Vice Magazine, The Week, Il Manifesto, Left, Il Fatto Quotidiano (FQ Millennium), Internazionale, Repubblica, Il Corriere del Ticino, HBL, Trouw, Kansan Uutiset, News, The Progressive, The Week, The National, New Internationalist. Adesso Giacomo vive a Livorno, (Italia) talvolta si trasferisce in Medio Oriente. www.giacomosini.com

Corso di Fotogiornalismo con Giacomo Sini

15 ottobre 2019. Corso Base di Fotografia a cura di Chiara Cunzolo ( con progetto )

EXTRA FACTORY ha il piacere di organizzare il Corso Base di Fotografia a cura di Chiara Cunzolo (con approfondimento sulla progettualità fotografica) a Livorno, a partire da martedì 15 Ottobre 2019 con prezzo di 220€. Il corso prevede 10 lezioni della durata di 2 ore ciascuna. Le lezioni si terranno il martedì dalle 18.30 alle 20.30 presso la sala proiezioni di EXTRA in via della Pina d’Oro, 2 (Piazza della Repubblica a Livorno). Al termine del corso è prevista una mostra fotografica, in cui gli allievi potranno esibire le loro produzioni e sarà consegnato attestato di partecipazione.

CALENDARIO LEZIONI. L’inizio delle lezioni è fissato per martedì 15 Ottobre 2019 alle ore 18.30. Le lezioni saranno settimanali. Le lezioni pratiche prevedono scatti durante 1) uscita notturna, 2) food/still life in studio e 3) scatti di ritratto in studio. Sarà possibile esporre alla mostra finale con il 30% massimo di assenze. Le lezioni perse non imputabili alla docente non potranno essere recuperate. PROGRAMMA: Nella prima parte gli allievi scopriranno le diverse tipologie di fotocamere, gli obiettivi e le loro caratteristiche. Capiranno come inquadrare e apprenderanno le basi tecniche: la luce, i tempi, l’apertura del diaframma, la profondità di campo e la messa a fuoco. La parte centrale del corso sarà dedicata all’educazione visiva, con riferimento ad autori contemporanei e non, in modo da comprendere i diversi generi fotografici. L’ultima parte sarà dedicata alla costruzione di un progetto fotografico: la fotografia intesa come comunicazione. Ci si soffermerà su quanto è importante al giorno d’oggi presentarsi con buone immagini in qualsiasi campo. Su che cosa significhi “buone immagini” e come realizzarle attraverso la costruzione di un progetto vero e proprio.

PREREQUISITI. Per partecipare al corso non è necessario possedere alcun prerequisito teorico o pratico. E’ preferibile avere una fotocamera che consenta di impostare manualmente i parametri, ma non è strettamente necessaria. Nel caso ci sia necessità di un consiglio di acquisto Chiara e l’organizzazione di EXTRA sono completamente disponibili.

A CHI E’ RIVOLTO. Il corso si rivolge a chi vuole iniziare ad utilizzare la propria fotocamera in maniera consapevole e a chiunque voglia avere le basi per la creazione di un progetto fotografico.

PREZZI. Il costo del corso è 220€. INFORMAZIONI e ISCRIZIONI: direzione@extrafactory.it

LA DOCENTE. Chiara Cunzolo – www.chiaracunzolo.com Chiara Cunzolo nasce a Livorno il 13 marzo 1988, nel 2011 si laurea in Cinema e Produzione Multimediale all’Università di Pisa. Frequenta la scuola di pittura, disegno e scultura Arti Evasive di Livorno con il maestro Luca Bellandi e si unisce alla Compagnia teatrale Mayor Von Frinzius. Scoperto in questo ambito un particolare interesse per la fotografia, Chiara frequenta e si diploma alla Scuola Internazionale di Fotografia Apab di Firenze nel febbraio 2013 e comincia la carriera da freelance. Nel 2015 viene scelta tra i 6 fotografi per il programma Foto Factory, di Sky Arte in collaborazione con la Fondazione di Fotografia Modena e ha modo di lavorare a fianco di grandi professionisti come Mario Cresci, Pino Musi, Vincenzo Castella, Tony Thorimbert, Davide Monteleone e Francesca Moscheni. Dopo il fondamentale percorso con Fondazione Fotografia Modena viene selezionata per le residenze di artista del progetto SAC della Fondazione Pino Pascali in Puglia dove svolge un progetto fotografico in loco. Nel 2016 Vincitrice del bando “chunk 2” espone i suoi lavori nella sala S. Filippo di Brescia. Nel 2017 è finalista nel concorso Imagorbetello nella sezione ritratti. Nel giugno 2017 partecipa con il suo progetto Salmastro alla mostra collettiva Emersioni nella Fortezza Nuova di Livorno, curata da Francesco Levy. Nel Novembre 2017 apre OPS, uno spazio dedicato alle arti visive dove insegna Fotografia e cura le esposizioni di vari artisti tra cui Giovanni Troilo, Fabio Moscatelli, Andrea Roversi e Martino Chiti. Ad inizio 2019 con il collettivo Ops vince un bando per portare avanti il progetto sociale Storie in Garibaldi, un lavoro in cui sono state ritratte 90 persone del quartiere storico di Livorno e presentato in mostra nella galleria Uovo alla Pop. Attualmente continua a lavorare come fotografa freelance, insegnante di Fotografia.

CORSO DI FOTOGRAFIA DI CHIARA CUNZOLO

15 ottobre 2019. Corso di Fotografia di Base con Andrea Dani

EXTRA FACTORY ha il piacere di organizzare il Corso Base di Fotografia a cura di Andrea Dani (con approfondimento sullo scatto istantaneo di paesaggio e urbano) a Livorno, a partire da martedì 15 Ottobre 2019 con prezzo di 180€. Il corso prevede 10 lezioni della durata di 2 ore ciascuna. Le lezioni si terranno il martedì dalle 21 alle 23 presso la sala proiezioni di EXTRA in via della Pina d’Oro, 2 (Piazza della Repubblica a Livorno). Al termine del corso sarà allestita una mostra fotografica, in cui gli allievi potranno esibire le loro produzioni e sarà consegnato attestato di partecipazione.

CALENDARIO LEZIONI. L’inizio delle lezioni è fissato per martedì 15 Ottobre 2019 alle ore 21.00. Le lezioni saranno settimanali. Le uscite collettive per mettere in pratica quanto appreso saranno concordate con Andrea. Sarà possibile esporre alla mostra finale con il 30% massimo di assenze. Le lezioni perse non imputabili al docente non potranno essere recuperate.

PROGRAMMA. Nella prima parte gli allievi scopriranno l’attrezzatura e le regole fondamentali della fotografia. Capiranno come impostare la fotocamera in funzione di scena e soggetto, seguendo le basi tecniche: la luce, i tempi, l’apertura del diaframma, la profondità di campo e la messa a fuoco. La parte centrale del corso sarà dedicata alla preparazione dell’uscita fotografica, alla valutazione dei parametri per essere “al posto giusto nel momento giusto”, alla conoscenza degli errori più comuni e alla gestione delle criticità in fase di scatto. Gli allievi diventeranno autonomi su lettura della luce e regole di composizione. L’ultima parte sarà dedicata alla visione e alla correzione delle fotografie scattate durante l’uscita collettiva dagli allievi e alla preparazione della mostra finale. PREREQUISITI: Per partecipare al corso non è necessario possedere alcun prerequisito teorico o pratico. E’ preferibile avere una fotocamera che consenta di impostare manualmente i parametri, ma non è strettamente necessaria. Nel caso ci sia necessità di un consiglio di acquisto Andrea e l’organizzazione di EXTRA sono a completa disposizione.

A CHI E’ RIVOLTO. Il corso si rivolge a chi vuole iniziare ad utilizzare la propria fotocamera in maniera consapevole e a chiunque voglia avere le basi per scattare istantanee. PREZZI: Il costo del corso è 180€. INFORMAZIONI e RICHIESTA ISCRIZIONE: Andrea: 3474521234 info@extrafactory.it andreadaniphoto@gmail.com MODALITA’ DI ISCRIZIONE: Direttamente contattando EXTRA FACTORY o ANDREA DANI.

IL DOCENTE. Andrea Dani – www.livornot.it : Andrea Dani, fotografo per pura passione dal 2010, paesaggista specializzato soprattutto in immagini che ritraggono la sua amata città, Livorno, esprime la sua arte pubblicando o come preferisce definire lui “esponendo” ogni giorno sul suo blog fotografico (www.livornot.it) dal luglio del 2011, e sulla pagina Facebook “Livornot by Andrea Dani”, un immagine di scorci, di paesaggi, di bellissimi tramonti, persone o situazioni che rendono la città labronica davvero unica, facendo innamorare migliaia di persone delle sue opere (ad oggi quasi 11.000 followers sulla sua pagina Facebook, più di 2.000 su Instagram e 5.000 su Tumblr con un archivio di migliaia di foto consultabili). Tra le varie rassegne e collaborazioni ha esposto nel maggio 2016 anche come ospite all’interno della mostra internazionale “ImageNation 2016 – Eyes on the world” presso la Sala degli Archi in Fortezza Nuova all’interno del progetto “Di Terra e di Mare” indetto dal Comune di Livorno e nel maggio 2017 a Parigi per la rassegna “Street Sans Frontières” presso “Espace des Arts Sans Frontieres” – Roue Bouret Paris. Tra i vari riconoscimenti, vincitore del concorso fotografico “GuardaLI” indetto dall’Ordine degli ingegneri e il Comune di Livorno, 1° premio al concorso “Obiettivo Livorno – Scatta la città” indetto da UNI Info e Comune di Livorno. Docente nell’ottobre 2017 del Workshop “Tecnica fotografica di paesaggio urbano” organizzato dall’associazione ClickArt di Luigi Angelica. Fa parte dello staff di fotografi ufficiali da 4 anni delle manifestazioni “Cacciucco Pride”, “Cena in bianco” ed “Effetto Venezia” a Livorno nonché fotografo ufficiale della manifestazione teatrale “Scenari di quartiere 2018” organizzato dalla Fondazione Goldoni. Da Settembre 2019 inizia la collaborazione con EXTRA.

Corso di Base di fotografia a cura di Andrea DANI