0586 1837847 info@extrafactory.it
Seleziona una pagina

Domenica 10 marzo ore 18

Domenica 10 marzo, alle ore 18.00, a Livorno, presso il piccolo auditorium di Extra, in via della pina d’Oro, 2 (ingresso da Piazza della Repubblica), Paolo Codazzi presenterà il suo romanzo Lo specchio armeno (Arkadia, 190 pp.).

È la storia, sempre tesa tra ricostruzione della realtà storica e invenzione surreale, del pittore-copista Cosimo Armagnati, sempre raccontata con una scrittura accurata e artigianale, ricca e articolata. Le vicende narrate pongono al centro un quadro che si rivela il punto di convergenza di destini diversi e lontani che portano il protagonista Cosimo a viaggiare dalla Toscana fino in Sicilia per riprodurre un ritratto di donna conservato nella Galleria di Palermo. Per una straordinaria coincidenza, la tela rappresenta il punto di arrivo di una sua lunga ricerca interiore sull’amore assoluto e irraggiungibile. Il quadro si rivela, così, il punto di convergenza di strade diverse, che portano il pittore a confrontarsi con la pratica della stregoneria e l’operato della Santa Inquisizione nella Sicilia del Seicento, tra libri di botanica magica e sconvolgimenti metereologici. Situazioni che convergono tutte verso il momento più alto del romanzo, quando il pittore, all’opera nella riproduzione del dipinto, realizza il sogno di un leggendario specchio armeno del tardo medioevo palermitano. Specchio realizzato, anziché in metallo, in una tela pressoché impalpabile di papiro armeno, in grado, pare, di catturare e dar vita all’immagine riflessa dei soggetti che vi si specchiassero, purché innamorati…

Paolo Codazzi, Fiorentino, si è dedicato fin da giovane al suo amore principale, la scrittura. Appassionato di varie discipline, prima fra tutte la Storia antica, ha fondato nel 1983, con Franco Manescalchi, la storica rivista fiorentina “Stazione di Posta”. Ha ideato e presiede il Premio Letterario Chianti. Ha pubblicato due sillogi di poesie e due raccolte di racconti. Tra i suoi romanzi, La farfalla asimmetrica e Il pittore di ex voto (entrambi per Tullio Pironti). Con Arkadia Editore ha pubblicato Lo storiografo dei disguidi (2021).