0586 1837847 info@extrafactory.it
Seleziona una pagina

GRAVITAT DELLA FOTOGRAFIA

EDIZIONE 2023

(Livorno, 24 febbraio – 5 marzo 2023)

L’Associazione Culturale EXTRA Factory ha il piacere di presentare la prima edizione di «GRAVITAT! SPAZIO APERTO DELLA FOTOGRAFIA» (Livorno, 24 febbraio – 5 marzo 2023), manifestazione fotografica aperta a tutte/i senza inviti e convocazioni, perché la fotografia è libera aggregazione e condivisione.

L’evento sarà così articolato:

  1. CALL di fotografia con tema “AUTORITRATTO” che permetterà di dar vita alla grande ESPOSIZIONE DI AUTORITRATTI di tutte le fotografie ricevute ed in particolare la selezione di venti autori finalisti da cui usciranno i premiati. La grande Esposizione si terrà da venerdì 24 febbraio a 5 marzo 2023 presso la galleria Extra Factory di Livorno.
  1. SpeakersCorner ovvero CONDIVISIONI DI PORTFOLIO, presentazioni e discussioni di progetti fotografici propri o di altri autori che si terrà  nel piccolo auditorium di Extra Factory nelle giornate di sabato 25 febbraio e domenica 26 febbraio 2023 . L’entrata è libera e aperta al pubblico.
  1. PRANZO TIPICO TOSCANO con elucubrazioni eno-gastro-fotografiche aperto a tutte/i nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 febbraio 2023. (E’ richiesta la sola prenotazione)

Nello specifico:

A) La CALL di fotografia.

TEMA. Il tema è l’AUTORITRATTO fotografico. Troppo spesso conosciamo e riconosciamo fotografie e stili, senza conoscere gli sguardi di chi sta dietro l’obiettivo, abbiamo pensato che in una manifestazione ideata come “spazio aperto della fotografia” fosse opportuno metterci la faccia.

SCADENZA ISCRIZIONI E INVIO FILE.  Mercoledì 15 febbraio 2023

VOTAZIONE E SCELTA DELLE OPERE FINALISTE. Da giovedì 16 a sabato 18 febbraio 2023

OPERE FINALISTE. Le venti fotografie finaliste (24 febbraio – 5 marzo 2023) saranno  così selezionate:

10 (dieci) fotografie dalla Commissione del team di Extra Factory;

5 (cinque) fotografie tramite like e reazioni sul social Facebook (album dedicato);

5 (cinque) fotografie tramite like sul social Instagram (pagina dedicata).

COSTI DI ISCRIZIONE.

10 euro per gli associati di Extra Factory;

20 euro per i non soci (comprende la quota sociale annuale).

PREMI (LA SCELTA AVVERRA’ TRA I VENTI FINALISTI IN MOSTRA).

Premio EXTRA FACTORY. Mostra personale presso la galleria Extra Factory e € 500,00 da investire sulla Mostra personale usufruendo dei servizi pubblicitari ideati da Extra Factory. 

Premio del PUBBLICO. Copertina della seconda edizione (2024) di «GRAVITAT!SPAZIO APERTO DELLA FOTOGRAFIA» e una serie di 5 stampe Hahnemuhle Photo Rag Fine Art da collezione in formato 20×30 per edizione limitata, vidimata da Extra Factory.

B) Le condivisioni di portfolio.

Nelle giornate di sabato 25 febbraio e domenica 26 febbraio 2023 sarà possibile presentare i propri progetti fotografici o di altri autori al pubblico nell’auditorium di Extra, una sorta di Speakers’ Corner londinese.

Ogni autore/relatore avrà a disposizione 10 minuti  e potrà presentare il progetto proprio o di altri  fotografi (serie di foto o portfolio) in versione digitale (su maxischermo) o in versione stampata o in entrambe le modalità. I successivi 10 minuti sono lasciati al pubblico per domande e commenti sul progetto presentato.

Gli incontri avverranno ogni 30 minuti a partire dalle ore 10.00 fino alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.30 (per un totale di 6 incontri al mattino e di 6 nel pomeriggio) sia per la giornata di sabato che  quella di domenica.

Presentare un progetto non ha costi, ma è richiesta la prenotazione entro mercoledì 15 febbraio per una adeguata comunicazione e ai fini organizzativi. 

C) ll pranzo tipico toscano con elucubrazioni eno-gastro-fotografiche.

Per chi volesse unire  le riflessioni visive a quelle del palato con una «full immersion» di fotografia-cibo-vino, alle  ore 13 (nei giorni di sabato 25 e domenica 26 febbraio 2023) sarà possibile pranzare piacevolmente e con tutta calma nello storico ristorante adiacente agli spazi di Extra Factory: “LA PINA D’ORO” con un menù ed un prezzo del tutto speciali che saranno comunicati a breve.

Le prenotazioni sono aperte fino al 22 febbraio per motivi organizzativi.

YAGHI (Ribelle)

Sabato 21 gennaio ore 21.00

Il collettivo In forma di rosa ed Extra Factory presentano sabato 21 gennaio 2023 alle ore 21, in prima nazionale, la lettura del poema persiano Yaghi (Ribelle) di Shafa Hooshang, per le voci di Edoardo Bacchelli e Roya Najm. Prosegue il ciclo di azioni artistiche del collettivo in solidarietà con la rivoluzione iraniana, scoppiata dopo la morte della ventiduenne curda Mahsa Amini, fermata e arrestata a Teheran il 13 settembre 2022 perché non indossava correttamente l’hijab e deceduta dopo tre giorni all’ospedale di Kasra, in seguito alle percosse subite in stato di fermo. Il poema, inedito in Italia, è stato tradotto in italiano dalla scrittrice Lucia Teresa Benetti e dall’esule Roya Najm. La vita del poeta e la sua scomparsa in circostanze misteriose, durante il regime dell’ayatollah Khomeyni, verranno narrate da Lucia T. Benetti a chiusura del reading. L’introduzione all’intero evento sarà invece affidata alla voce e al canto del soprano Niki Mazziotta. Ideazione e allestimento sono della drammaturga e regista Barbara Del Bono Idda. In anteprima sarà possibile vedere la mostra fotografica «Storia di Az.(alias)» (fondatrice di una cooperativa indipendente di donne in Iran, oggi chiusa), del fotoreporter Giacomo Sini che sarà visitabile fino a sabato 28 gennaio.

L’evento si svolgerà nel piccolo auditorium della galleria, in via della Pina d’Oro 2 (Piazza della Repubblica) a Livorno.

Incontro con Ruggero Ruggieri.

Venerdì 11 novembre 2022 ore 21.20

Ruggero Ruggieri dopo il successo della mostra di ottobre “La notte mi viene a cercare” ad Extra Factory si racconta come fotografo presentando al pubblico di Livorno il suo percorso dai suoi primi progetti ad oggi. Appuntamento venerdi 11 novembre alle ore 21.20 presso Extra Factory (Piazza della Repubblica, Livorno)

«Io non so com’è la realtà…ci sfugge, mente di continuo. Io diffido sempre di ciò che vedo, di ciò che un’immagine ci mostra, perchè immagino ciò che c’è al di là: e ciò che c’è dietro un’immagine non si sa.» Michelangelo Antonioni

Ruggero Ruggieri cresciuto nell’ambiente fotografico trevigiano dove ha collaborato come fotografo free-lance per il quotidiano La Tribuna di Treviso.
Ha frequentato la facoltà di architettura a Venezia presso lo IUAV. Questi studi hanno focalizzato i suoi primi lavori sull’ambiente urbano sia da un punto di vista meramente architettonico e poi antropologico. Successivamente, negli ultimi anni, la sua fotografia è diventata più introspettiva ed intima. Alcuni suoi lavori sono stati pubblicati sulle pagine Photographic Mercadillo, Nocsensei.com e Scriptphotography. Ha partecipato a diversi progetti editoriali ( Oltre la barriera 2016, La serena inquietudine del territorio 2017, Le immagini che amo 2021, Letterature urbane 6.0). Ha realizzato due pubblicazioni su due suoi progetti personali: I’m one, i’m another, 2019 con testo critico di Simona Guerra e La notte mi viene a cercare, 2022 con testo critico di Giuseppe Cicozzetti e recensito da Loredana De Pace su Fotocult n.192.

 

GARIBALDI PHOTO CONTEST

Garibaldi Photo Contest 2022

L’ Associazione culturale EXTRA Factory di Livorno in occasione di “Montmartre-Garibaldi solo andata” (estemporanea d’Arte in Piazza Garibaldi a Livorno) ha lanciato un contest fotografico aperto a tutti per selezionare dodici fotografie singole e un portfolio (max 9 foto) che, documentando gli eventi e lo spirito delle tre giornate della manifestazione (16-17-18 settembre 2022), faranno parte della Mostra fotografica “La piazza che vorrei” che si svolgerà presso lo spazio espositivo di EXTRA FACTORY a Livorno. Con l’iscrizione i candidati e le candidate possono inviare fino a 3 fotografie per concorrere alla selezione della foto singola e/o max 9 fotografie per concorrere alla selezione del portfolio/serie. Deadline delle iscrizioni: domenica 18 settembre 2022. DEADLINE invio dei file: domenica 9 ottobre 2022.

 

Comunicato della Commissione (16 ottobre 2022)

In data 14 ottobre 2022 alle ore 21 si sono riuniti presso la galleria Extra Factory i membri della Commissione interna dell’Associazione Extra Factory costituita da: Fabrizio Razzauti, Sara Bertei ed Emilio Brizzi per valutare le fotografie inviate al Garibaldi Photo Contest 2022. La selezione dei partecipanti alla mostra è avvenuta all’unanimità, seguendo un processo di passaggi progressivi per filtrare i risultati migliori, anche in vista di una esposizione bilanciata e tenendo conto delle finalità sociali dell’evento stesso. In generale il livello di partecipazione è stato soddisfacente sia come affluenza che come risultati. Vengono rilevati per alcuni partecipanti problemi tecnici di ripresa, per altri la potenzialità non ancora ben sfruttata di tagliare alcune immagini, peraltro notevoli, in modo efficace, concentrando meglio l’attenzione sulla composizione ed eliminando elementi superflui o dannosi all’insieme. Per quanto riguarda gli interventi di post produzione, questa Commissione ha scelto di penalizzare – pur avendo apprezzato l’originalità e l’ingegnosità di alcune proposte – gli effetti molto elaborati, le solarizzazioni ed i composit di più immagini, a favore di una fotografia più diretta, con una attenzione anche per il bianco e nero. Proprio per questo, la Commissione ritiene la serie portfolio selezionata per la mostra finale, un ottimo lavoro, sia considerando le foto singolarmente, sia considerando la coerenza stilistica dell’insieme e il racconto complessivo che ne deriva. Un reportage puro ed efficace, congratulazioni all’autrice Claudia Ceccherelli. Nelle foto singole – di livello alto – spiccano, agli estremi dello spettro: da una parte Sarah Rossi, la più giovane partecipante con un bianco e nero sicuro, decisamente acuto per la sua età e tale da qualificarsi in ogni modo, a prescindere dalla considerazione della stessa. Bravissima Sarah. Dall’altra parte, Sebastian Korbel che immortalava il pittore Giancarlo Landi con incisiva perfezione, in un’istantanea centrata con sicurezza, da vero ritrattista quale è. Concludendo, per la Mostra fotografica “La piazza che vorrei” che si terrà presso Extra Factory da venerdì 4 a sabato 12 novembre 2022 la Commissione ha selezionato le fotografie singole di: Barbara Arena, Roberto Bartolini, Laura Bertolini, Roberto Casalini, Francesco Luongo, Massimo Petruzzo, Michele Nocchi, Cristian Rossi, Sarah Rossi, Sebastian Korbel e Veronica Socci. Come già anticipato sopra, la serie-portfolio selezionata è della fotografa Claudia Ceccherelli

Appuntamento dunque venerdì 4 novembre alle ore 18 presso Extra Factory (via della Pina d’oro, 2 Livorno) per l’inaugurazione della mostra.

INCONTRO CON GIUSEPPE CICOZZETTI.

2 ottobre 2022

Giuseppe Cicozzetti del blog Scriptphotography approda a Livorno in Toscana ad EXTRA Factory presentando il libro: “La notte mi viene a cercare” di Ruggero Ruggieri, self-publishing ad edizione limitata di 100 copie giunto alla seconda edizione.
«La scrittura di Ruggieri, il suo racconto sulla notte, va interpretato alla controluce di suggestioni che attraversano la dimensione reale come quella onirica. Tutto appare, tutto scompare. Ogni cosa, un volto, un albero, una strada così come un uccello in volo, si rivaluta nell’inganno a cui siamo chiamati ad assistere; e non potrebbe essere che così, perché nella vocazione alla trasfigurazione la fotografia trova il suo primo linguaggio». [Giuseppe Cicozzetti]
«La notte ha una valenza molto forte per me: è il momento, nelle mie fotografie, dell’istinto e dell’inconscio ove appaiono misteriosi i luoghi e le figure diventano ancestrali e mitologiche. Figure appena accennate, sfuocate, indefinite che evocano fantasmi. E poi momenti carichi di attese, appesi al filo della memoria. E ancora la natura, con i suoi disegni, che mi rimanda all’infinito».
[Ruggero Ruggieri]
***
GIUSEPPE CICOZZETTI (critico fotografico e curatore. Scrive su ArtApp, Fotoit. Collabora con fotografi italiani ed internazionali. Su Facebook cura Scriptphotography, seguitissima pagina di cultura e divulgazione fotografica).

 

INCONTRO CON LUCA NANNIPIERI.

18 settembre 2022

Il critico e storico d’arte Luca Nannipieri introdotto dall’editor Antonio Celano presenta il libro appena uscito Candore Immortale.
Napoleone Bonaparte e Antonio Canova, due geni indiscussi della storia, uno nel campo della guerra e l’altro in quello dell’arte, sono i protagonisti de “Il candore immortale”, libro di Luca Nannipieri in uscita con Rizzoli il prossimo 13 settembre. In mezzo a guerre, ghigliottine, impiccagioni, pontefici in esilio, chiese razziate, bruciate e trasformate in dormitori per soldati, e a due donne coraggiose che vengono incarcerate perché combattono per la libertà, il romanzo alterna il racconto delle vicende private dello scultore e della sua fama ormai consolidata a quello dei grandi fatti della storia, con Napoleone che conquista l’Europa e costruisce il museo più grande del mondo, il Louvre di Parigi, saccheggiando dalle terre occupate i più importanti capolavori dell’arte umana, da Leonardo da Vinci a Michelangelo e Tiziano.
L’autore, oltre a narrare la bellezza di alcuni capolavori realizzati da Canova, si sofferma sull’impegno dell’artista che, dopo aver ricevuto l’incarico dal Papa, provò a riportare in Italia la grande arte rubata da Napoleone. In appendice, il libro presenta per la prima volta anche l’elenco delle opere che Canova riuscì a far rientrare nel nostro Paese e le opere rimaste al Louvre di Parigi o in altri luoghi francesi.
***
Luca Nannipieri è un critico d’arte, storico dell’arte e scrittore italiano.
Riconosciuto dalla stampa francese come uno dei critici d’arte italiani più mediaticizzati, ha tenuto conferenze nei maggiori musei italiani, tra cui Gallerie degli Uffizi a Firenze, Pinacoteca di Brera a Milano, Musei Capitolini a Roma, Parco Archeologico di Pompei, Museo Macro di Roma, Museo Mambo di Bologna, Palazzo Vecchio a Firenze, Teatro Franco Parenti di Milano, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, e in varie Accademie di Belle Arti.
Ha fondato Casa Nannipieri Arte, una casa d’arte, in provincia di Pisa, che realizza pubblicazioni e mostre d’arte contemporanea in Italia e all’estero, da Giacomo Balla a Keith Haring. Su Striscia La Notizia, su Canale 5, con l’inviata Chiara Squaglia, ha condotto e conduce più di 30 puntate della rubrica “EnigmArte”, spiegando le sculture d’arte contemporanea presenti nelle città. E’ testimonial della Fondazione Arpa, presieduta dal tenore Andrea Bocelli, dedica alla ricerca in campo medico e oncologico, assieme ad altri testimonial come il portiere Gigi Buffon, la cantante Noa, l’attore Paolo Conticini, l’allenatore di calcio Marcello Lippi.
.: Biografia :.
Laureatosi all’Università di Bologna, ha scritto di arte e cultura su settimanali e quotidiani, su magazine e riviste specializzate d’arte come Artribune e Exibart. Ha curato e condotto la rubrica “SOS Patrimonio artistico” su Rai1, al Caffè di Unomattina, da cui è stato tratto il libro “Bellissima Italia”, pubblicato da Rai Libri e la rubrica “Capolavori rubati”, da cui Skira ha tradotto il libro omonimo. Spesso è ospite e invitato come critico d’arte nei programmi di Rai1, La7, Sky Tg24, Canale5 e RaiDue.