0586 1837847 info@extrafactory.it
Seleziona una pagina

Il corso di 24h totali suddivise in tre incontri è concepito come un laboratorio aperto e di confronto nel quale, attraverso la guida del docente, i partecipanti saranno stimolati ed impareranno a:

  • Comprendere i vari elementi che influiscono sulla resa qualitativa di «immagini che raccontano»;
  • Sviluppare le proprie capacità di critica ed analisi della narrazione fotografica;
  • Seguire tutte le fasi necessarie alla produzione di una storia per immagini, dalla discussione degli argomenti alla stesura di un programma di lavoro;
  • Valutare vari materiali fotografici, individuando quali elementi, in una sequenza fotografica, aiutano a rendere una storia più interessante e comunicativa, per arrivare alla scelta finale delle fotografie e al montaggio della «storia visuale»;
  • Cercare i contatti editoriali e rapportarsi con essi: cercare finanziamenti per un progetto fotografico.

A tale percorso teorico se ne affiancherà uno pratico personale nel quale ogni partecipante sarà incoraggiato a sviluppare un’idea fotogiornalistica e/o documentaria che verrà poi discussa ed analizzata. Il corso di fotogiornalismo e fotografia documentaria è rivolto a chi è interessato alla fotografia come metodo incisivo di narrazione e veicolo di informazione visuale su vari temi d’attualità e su storie che documentino un argomento attraverso la composizione di un percorso visivo. Il corso è concepito come un laboratorio aperto e di confronto nel quale, attraverso la guida del docente, si cercherà di motivare gli allievi alla comprensione dei vari elementi che influiscono sulla resa qualitativa di immagini che “raccontano”. Si tenterà di stimolare in chi frequenta il corso la propria capacità di critica ed analisi della narrazione fotografica, avvalendosi anche dello studio dei lavori fotografici del docente.

Si seguiranno tutte le fasi necessarie alla produzione di una storia per immagini, dalla discussione degli argomenti alla stesura di un programma di lavoro, saranno valutati vari materiali fotografici per poi avviare percorsi di comprensione della fase di editing come in una redazione. Particolare attenzione sarà dedicata a questa fase, cercando di individuare quali possono essere gli elementi che, in una sequenza fotografica, aiutano a rendere una storia più interessante e comunicativa per arrivare alla scelta finale delle fotografie per il montaggio di una “storia visuale” completa. Infine verrà aperta una finestra rispetto alle dinamiche di ricerca dei contatti editoriali e le modalità di rapporto con essi, oltre ad una parentesi sui sistemi di ricerca di un finanziamento per un progetto fotografico mediante l’utilizzo di grants ed autofinanziamento crowdfunding. A tale percorso teorico se ne affiancherà uno pratico nel quale ogni partecipante sarà incoraggiato a sviluppare un’idea fotogiornalistica o fotodocumentaria personale, analizzata volta per volta, che prenderà lentamente la forma di un vero e proprio progetto da presentare eventualmente a conclusione delle lezioni. Il corso mira quindi a fornire gli elementi necessari per permettere ai fotografi di potersi affacciare al mercato editoriale odierno del fotogiornalismo e della fotografia documentaria con una maggiore consapevolezza delle varie dinamiche che lo caratterizzano.

 

|  STRUTTURA DEL CORSO  |

Prima Parte (sabato 21 ottobre 2023 con orario 9-13 e 14-18)

  • Il fotogiornalismo, la fotografia documentaria: Cosa è il fotogiornalismo, cosa è la fotografia documentaria, quali caratteristiche definiscono un progetto documentario e di fotogiornalismo.
  • Le fasi della produzione di una storia per immagini: discussione degli argomenti; stesura di un programma di lavoro, dove raccogliere le informazioni utili alla produzione del lavoro.
  • Organizzazione di un viaggio fotografico: fare sopralluoghi, cercare contatti, programmare il lavoro. La figura del fixer e la sua importanza per reportage realizzati in zone poco conosciute.
  • Iniziare un percorso fotografico. Aspetti etici: rispettare chi si fotografa; come farsi accettare; come rendersi “invisibili” e non interferire con la vita quotidiana.
  • Come raccontare una storia per immagini; come concettualizzare e rendere più «autoriale» una storia **
  • Discussione generale su come scegliere un argomento per sviluppare una storia e visualizzazione, critica ed analisi di progetti fotografici, foto e portfolio di chi partecipa al corso ***

**In questa parte alcuni lavori fotografici – del docente e non – verranno mostrati per comprendere le caratteristiche di una storia visuale attraverso la visione collettiva delle varie fasi che hanno portato alla struttura finale del progetto.

***Chi frequenta il corso sarà stimolato in questa fase a lavorare visualmente sulle prime fasi di un progetto mediante l’analisi degli scatti osservati. Si procederà ad una scelta personale di fotografie che verranno poi analizzate andandole a confrontare con la scelta del docente e di editors del settore.

Seconda Parte (sabato 11 novembre 2023 con orario 9-13 e 14-18)

  • Il lavoro sul testo di riferimento per una storia fotografica: l’abstract, l’articolo o il testo di riferimento, le didascalie.
  • Scrivere e fotografare: le foto seguono l’articolo o l’articolo segue le foto? Cosa significa essere al tempo stesso scrittore/giornalista/pubblicista e fotografo **
  • Ricerca dei contatti editoriali: l’agenzia fotografica; il freelance e la scelta di un periodico o una rivista; differenze, vantaggi e svantaggi. L’esperienza come freelance del docente. Come presentarsi ad una redazione ed il rapporto con essa: sito internet, portfolio, sezioni e photoeditors
  • Discussione collettiva sulle idee/storie che ogni persona che frequenta il corso vorrebbe eseguire e/o inizio monitoraggio delle foto già scattate da chi ha iniziato un progetto fotografico ***

**In questa fase verranno mostrati vari lavori fotografici – del docente e non – pubblicati, analizzandone la struttura in riferimento a quanto discusso in precedenza.

***In questa fase si procederà ad una visone e critica collettiva delle foto che verranno presentate da chi frequenta il corso, attraverso un’analisi soggettiva di ogni partecipante con la mediazione del docente.

Terza Parte (sabato 25 novembre 2023 con orario 9-13 e 14-18)

  • Valutazione della struttura e dello stato di avanzamento dei progetti proposti da chi ha frequentato il corso; visione delle foto generali con commenti e consigli per progetti incompleti.**
  • Le prime fase dell’editing vero e proprio: l’indirizzo dato ad una storia mediante l’analisi di ogni scatto per ogni progetto presentato.**
  • Confronto collettivo sulle storie presentate e sulle fotografie scattate: critica tecnica e stilistica; scelta delle foto e sequenza; linea editoriale di un progetto/storia.**
  • Vari modi per finanziare un progetto: ricerca di un supporto economico per un progetto fotografico (grants e crowdfunding) finito o in corso.

**In questa fase si chiederà ai partecipanti – in relazione allo stato di avanzamento dei progetti – di portare delle stampe (formato più piccolo 10x15cm) delle fotografie scattate per i propri lavori 

|  COSTI E PROMOZIONI  |

Il laboratorio di 24h ore complessive suddivise in tre incontri di 8h al sabato (21 ottobre, 11 novembre e 25 novembre 2023) ha un costo per partecipante di 180€ + 10€ di tesseramento all’Associazione Culturale Extra Factory. Il numero minimo di partecipanti affinchè il laboratorio parta è 8, il numero massimo di partecipanti è 12. Gli incontri di 8 ore con 1h di pausa, si svolgeranno nel piccolo auditorium di Extra, a Livorno in Via della Pina d’Oro, 2  (ingresso da Piazza della Repubblica).

IMPORTANTE. Fino a domenica 15 ottobre è possibile iscriversi usufruendo della PROMO «PORTA UN AMICO» ed il costo per la coppia di amici/che è di 300€ + 20€ di tesseramento (150€+10€ a persona) con un risparmio dunque di 30 € per persona.

|  ISCRIZIONI  |

E’ possibile iscriversi direttamente presso Extra Factory negli orari di apertura della galleria tutti i giorni al mattino 10-12 e nel pomeriggio 18-20 (escluso il martedì giorno di riposo) oppure compilando QUESTO MODULO.

|  PAGAMENTO  |

E’ possibile pagare la quota di iscrizione:

  • direttamente presso Extra Factory negli orari di apertura della galleria tutti i giorni al mattino 10-12 e nel pomeriggio 18-20 (escluso il martedì giorno di riposo);
  • tramite PAYPAL o CARTE cliccando QUI
  • tramite bonifico sul conto corrente intestato a EXTRA FACTORY – IBAN: IT23S0846113903000010998673  – BIC: CCRTIT2TCAS – CAUSALE: fotogiornalismo

Per ulteriori informazioni: info@extrafactory.it

|  IL DOCENTE  |

GIACOMO SINI, nato in Italia nel 1989. Si è laureato in scienze sociali presso l’Università di Pisa. Giacomo, già durante gli studi, ha trascorso alcuni anni della sua vita viaggiando tra Europa, Asia Centrale, Medio Oriente, Balcani, Nord Africa e Caucaso, toccando alcune zone attraversate oggi come in passato da numerosi conflitti. Paesi come Afghanistan, Iraq, Kosovo, Palestina, Georgia, Ucraina, Libano, Kurdistan e Siria hanno lasciato il segno nella sua personalità. Le situazioni osservate e le storie attraversate dai suoi percorsi, crescono l’ispirazione in Giacomo che inizia ad arricchire la sua passione per il fotogiornalismo e lo storytelling-writing, focalizzando la sua attenzione sui ricordi della vita delle persone incontrate in diverse situazioni sociali. Giacomo è rimasto colpito dalla determinazione delle persone in Medio Oriente che lo ha portato negli anni a recarvici spesso e viverci per brevi periodi, realizzando sul campo diversi reportages. Oggi Giacomo si concentra principalmente sulla questione dei migranti, sulle minoranze etniche e scatta e scrive storie in aree di conflitto e post conflitto, collaborando con giornali e riviste italiani e internazionali come inviato dall’Italia, dal sud dell’Europa e dal Medio Oriente. I suoi lavori sono stati pubblicati tra gli altri su: L’Espresso, Al Jazeera, The Guardian, Der Spiegel, Stern Magazine, Taz, Die Zeit, Freitag, EL Pais, National Geographic, L’Express, Mediapart, Humanité Dimanche, Neuen Zürcher Zeitung, Knack, Mondiaal Nieuws, Vice Magazine, The Week, Il Manifesto, Left, Il Fatto Quotidiano (FQ Millennium), Internazionale, Repubblica, Il Corriere del Ticino, HBL, Trouw, Kansan Uutiset, News, The Progressive, The Week, The National, New Internationalist.

Ulteriori info: www.giacomosini.com