0586 1837847 info@extrafactory.it
Seleziona una pagina

Laboratorio d’Arte con David Brogi

STAGE DI SCULTURE IN CARTAPESTA CON IL MAESTRO DAVID BROGI

In vista della mostra celebrativa sulla Città di Livorno e il suo rapporto con il mare, in programma ad inizio estate 2024, Extra Factory e l’artista David Brogi hanno il piacere di lanciare una CALL per selezionare allievi che avranno l’opportunità di collaborare attivamente al progetto tramite uno stage di scultura in cartapesta.

Un modo per arricchire conoscenze e competenze artistiche personali, con un docente di esperienza come David Brogi, affiancandolo «in cantiere» nel percorso di realizzazione della mostra finale. Gli allievi, a cui è richiesta una minima esperienza di manualità e passione per l’arte, sotto la guida del Maestro Brogi impareranno a modellare l’argilla per arrivare al successivo sviluppo della scultura in cartapesta.

Il laboratorio è strutturato in un corso di 100h totali distribuite prevalentemente nei fine settimana presso Extra Factory (piazza della Repubblica, Livorno) in date da definire con il docente tra la seconda metà di FEBBRAIO e MAGGIO 2024, (durante lo sviluppo del progetto sarà richiesto agli allievi di spostarsi per un week-end a Ponsacco per alcune lavorazioni particolari).

Alla fine del corso, con una presenza di almeno 70h (30% di assenze), sarà rilasciato un certificato di partecipazione al laboratorio. Il costo per la partecipazione allo stage, esclusivamente a titolo di rimborso spese per i locali, è di 100€ per persona più 10 € per l’eventuale tesseramento all’Associazione Culturale Extra Factory ai fini assicurativi.

Termine ultimo per le candidature: mercoledì 31 gennaio 2024.

I candidati avranno un colloquio presso Extra, direttamente con il maestro David Brogi che selezionerà i sei allievi che prenderanno parte al corso.

Per ulteriori informazioni e candidature scrivere e-mail a: info@extrafactory.it

.: IL DOCENTE
David Brogi, artista poliedrico, nasce nel 1970 in una delle terre più belle d’Italia, la Toscana. Proprio questa terra gli ha permesso di crescere nei colori e nei profumi dei declivi collinari e delle città marine, come Livorno, che si aprono sfacciatamente al mare e ai venti che le sferzano. Dalla sua Toscana David trova la propria forza espressiva, guidato dalla formazione accademica iniziata nel 1984, esperienza coltivata come il buon vino delle sue terre. Nella sua ecletticità, David Brogi spazia dalla pittura alla scultura legando queste discipline anche a performance di carattere teatrale. David Brogi ha all’attivo decine di rassegne d’Arte in tutta Italia ed in Europa: Roma, Venezia, Firenze, Mantova, Milano, Padova, Torino, Parigi, Lione e tante altre. Numerosi i premi conseguiti a livello nazionale, tra cui il premio Rotonda Città di Livorno, anno 2016 con l’opera scultorea L’urlo d’Europa, e due premi del concorso nazionale Le Ali Città di Massa, con l’opera pittorica Blu Dog. Il Bacio, scultura bronzea, fa parte con grande orgoglio della Collezione della Presidenza della Repubblica Italiana. David Brogi è inserito nel catalogo Cairo Mondadori CAM da oltre 4 anni. Da pochi anni ha aperto uno studio con ampio ed elegante spazio espositivo a Ponsacco (PI), in Corso Matteotti, 9.

 

TERRA MANOMESSA

 

4-11 novembre 2023

Nuovo appuntamento a Extra Factory, sabato 4 novembre alle ore 17 per l’inaugurazione della Mostra di artiste/i dell’Università Popolare di Rosignano guidati dal Maestro Pier Claudio Paneraj.

Una mostra di opere realizzate in ceramica, maiolica e raku che si propone di far conoscere e diffondere l’attività svolta, rivalutare il lavoro manuale e il valore dell’artigianalità in alternativa al prodotto industriale, perfetto tecnicamente, ma freddo ed impersonale. Partendo da un materiale semplice e povero come l’argilla, con creatività ed abilità manuale, prendono così forma pezzi unici ed irripetibili. Espongono: Cini Alessandra, Di Capua Eva, Lenzi Cristina, Lorenzini Manuela, Madia Serena, Mannari Luca, Matteucci Delia, Mugelli Mario, Nuti Daniela, Pardini Anna con la partecipazione di Pier Claudio Paneraj.

La Mostra è visitabile fino a sabato 11 novembre, tutti i giorni con orario 9.30-12.30 e 17.00-20.00 (escluso martedì, giorno di chiusura)

INDETERMINATE CERTEZZE di Floriana Gerosa e Barbara Visciano.

11 – 18 giugno 2022

Indeterminate certezze è l’ossimoro che dà il nome alla nuova mostra delle opere della pittrice Barbara Visciano e della scultrice Floriana Gerosa in esposizione da sabato 11 giugno alla galleria EXTRA Factory di Livorno.
La base comune della ricerca delle due artiste è il rapporto imprescindibile tra uomo e natura. Sebbene in momenti diversi, Visciano e Gerosa si affidano a fattori naturali per il completamento della loro arte. Umidità, pioggia, pressione atmosferica, temperatura intervengono nelle opere esprimendo tutta la forza dell’indefinita volontà della natura. Indeterminazione e casualità donano così un’anima all’operato dell’azione umana. Nel caso della pittrice e dei suoi quadri indeterminati la genesi delle sue tele, già reduci da una vita precedente, avviene lasciandole sepolte nel sottosuolo. Il risultato non intenzionale si configura così come accettazione di un destino pronto a essere percorso e disegnato. Nel caso della scultrice e della sue figure di donna in argilla, l’intervento della natura è invece nella fase finale, al momento della cottura che impedisce così di avere il pieno controllo a favore di una pura imprevedibilità come avviene specificatamente nella ceramica Raku e genericamente nella vita di ognuno di noi. Siamo di fronte ad una nuova concezione che porta con se’ i concetti di scambio e di apertura all’altro e agli esseri viventi: uomini, piante e animali, come un preludio a qualsiasi forma di dialogo imprescindibile e naturale come l’esistenza. L’opera prende vita dall’ambiente e l’ambiente entra a far parte dell’opera. Il vernissage della mostra è fissato per sabato 11 giugno 2022 alle ore 18 presso Extra Factory alla presenza delle due artiste.
La mostra con il patrocinio del Comune di Livorno e della Provincia di Livorno sarà visitabile tutti i giorni fino a sabato 18 giugno dalle 18 alle 20, venerdì 17 e sabato 18 anche al mattino dalle 10.30 alle 12.30. L’ingresso è gratuito.

 

Floriana Gerosa nasce a Milano dove compie studi umanistici. Si diploma in Grafica Pubblicitaria a Firenze . Frequenta gli studi di vari scultori prima a Milano poi a Carrara e a Livorno l’Atelier delle Arti sotto la guida del Maestro Luca Bellandi, arricchendo il suo percorso artistico anche con la pittura. Partecipa a diverse mostre personali e collettive di scultura e di pittura (Livorno, Certaldo, Bologna, Venezia, Barcellona, Piacenza, Milano e Firenze). Il Comune di Livorno ha scelto una sua opera e un suo quadro per i manifesti contro la violenza alle donne e per la Festa della Donna nel 2009 e nel 2012. La provincia di Livorno ha assegnato il primo premio ad una sua scultura del Concorso Premio Arte Donna . Fa parte dell’Associazione Scultori di Pietrasanta “ Asart “. Vive e lavora a Livorno

 

Barbara Visciano entra nel mondo dell’arte seguendo un impulso irresistibile e da sempre insito nella sua natura, sebbene solo più tardi espresso. Dopo una formazione da informatica, riesce a dare voce alla sua primordiale passione frequentando una scuola d’arte livornese e poi un laboratorio artistico . Contestualmente alla pittura si avvicina alla fotografia, anche grazie all’influenza di un amico fotografo. Negli anni ha realizzato mostre personali e collettive mettendo in mostra una pittura figurativa, ricca di espressività ma anche di introspezione, che parla agli altri e del mondo. La figura umana è centrale nel suo lavoro che affronta diverse tematiche quali il viaggio, la diversità, la prospettiva o il lavoro minorile. La sperimentazione di varie tecniche è il risultato di un interesse per i materiali e per i processi fisici, derivante dalla passione per il restauro e per la materia.

Photo Credits 2022 © Fabrizio Razzauti

 

DOPPIA PERSONALE Floriana Gerosa & Martina Tamberi.

Floriana Gerosa & Martina Tamberi

7 – 23 febbraio 2020

FLORIANA GEROSA nasce a Milano dove compie studi umanistici. Si diploma in Grafica Pubblicitaria a Firenze . Frequenta gli studi di vari scultori prima a Milano poi a Carrara e a Livorno l’Atelier delle Arti sotto la guida del Maestro Luca Bellandi, arricchendo il suo percorso artistico anche con la pittura. Partecipa a mostre personali e collettive di scultura e di pittura (Livorno, Certaldo, Bologna, Venezia, Barcellona, Piacenza, Milano, Parigi e Firenze). Il Comune di Livorno ha scelto una sua opera e un suo quadro per i manifesti contro la violenza alle donne e per la Festa della Donna nel 2009 e nel 2012. La provincia di Livorno ha assegnato il primo premio ad una sua scultura del Concorso Premio Arte Donna. Fa parte dell’Associazione Scultori di Pietrasanta “Asart“. Vive e lavora a Livorno.

MARTINA TAMBERI nasce a Livorno il 16 marzo 1997. La sua curiosità verso le varie forme di arte, l’ha condotta ad una ricerca artistica interdisciplinare che spazia dalla pittura alla body art, alla fotografia, alla musica, alla video art e all’arte performativa. L’artista si è posta l’obiettivo di suscitare una riflessione sul carattere universale dei concetti di emotività, parità sociale, appartenenza e attaccamento alle origini, attraverso un connubio di tecniche tradizionali legate al mondo pittorico, come l’antica preparazione fiorentina delle tele e dei colori e di tecniche contemporanee, approcciandosi sperimentalmente all’arte dei New Media. Seppur giovanissima ha già esposto a Genova (Palazzo Saluzzo, Palazzo Ducale e al Museo del Mare), a Ferrara (Palazzo Crema e Palazzo Scroffa), a Venezia (Galleria ItinerArte e Palazzo Zenobio), a Milano (Galleria degli Artisti) e a San Baronto (PT) (residenza Sangiorgi-Feddern).