0586 1837847 info@extrafactory.it
Seleziona una pagina

Totem, la mostra di Libicocco

 

9 – 24 febbraio 2024

«TOTEM ritorno alla nostra essenza primitiva, pagana, legata alla natura» è il titolo della nuova mostra dell’artista Libicocco composta da tre serie di lavori esposti per la prima volta.
Un primo gruppo, che dà il titolo alla mostra, è formato da opere raffiguranti persone appartenenti a un’indefinita e strana tribù pagana, un progetto in cui la pittura e l’illustrazione si mescolano, dove i personaggi vivono in un rapporto simbiotico con la natura a cui appartengono.
Un secondo gruppo vede opere più piccole, con gli stessi soggetti ma più raccolti e silenziosi. Queste opere sono realizzate su carta Enrico Magnani Pescia, realizzata completamente a mano presso il Museo della Carta.
La terza serie infine è quella delle «dame velate», un gruppo di figure in cui l’artista gioca sugli spazi negativi, sul bianco della carta che diventa il bianco di veli che adornano le dame, altere e meravigliose.
Tutte le opere sono realizzate ad acquerello, sia classico che giapponese.
L’inaugurazione della Mostra alla presenza dell’artista è fissata per venerdì 9 febbraio alle ore 18 in quel di Livorno presso Extra Factory (via della Pina d’oro, 2 – ingresso da piazza della Repubblica).
«Totem» è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.30 (martedì e domenica esclusi) fino a sabato 24 febbraio.

LIBICOCCO, alias di Gian Luca Palazzolo, nasce a Livorno nel 1985, dopo studi e lavori eterogenei, decide di dedicarsi a tempo pieno alla sua passione: l’arte, perfezionandosi nell’acquerello, ma sconfinando anche in altre tecniche. I suoi lavori sono stati esposti in Italia e all’estero. Recentemente si è trasferito in una casa circondata da boschi e torrenti, dove immagina e crea personaggi caratterizzati da un ritorno ad una cultura nomade e pagana, in una stretta connessione simbiotica e primitiva con la natura a cui appartengono e di cui fanno parte. Perché la natura? L’amore e l’attaccamento alla natura, ai boschi, agli alberi, nascono fin dalla più tenera età, con le prime vacanze in montagna, le passeggiate nel verde, le storie e le case delle streghe, percependo un collegamento e una simbiosi che si sono rafforzati con il tempo in una forma sempre più concreta e artistica.
Il desiderio è quello di rendere visibile il modo in cui noi esseri umani, che da sempre ci siamo posti al di sopra o al di fuori della natura, siamo parte del tutto e come ogni nostro gesto influisca non solo in una natura che alla fine ci è estranea, ma arrivi a toccare anche noi stessi, in una continua interconnessione e in un continuo scambio.

 

 

 

TERRA MANOMESSA

 

4-11 novembre 2023

Nuovo appuntamento a Extra Factory, sabato 4 novembre alle ore 17 per l’inaugurazione della Mostra di artiste/i dell’Università Popolare di Rosignano guidati dal Maestro Pier Claudio Paneraj.

Una mostra di opere realizzate in ceramica, maiolica e raku che si propone di far conoscere e diffondere l’attività svolta, rivalutare il lavoro manuale e il valore dell’artigianalità in alternativa al prodotto industriale, perfetto tecnicamente, ma freddo ed impersonale. Partendo da un materiale semplice e povero come l’argilla, con creatività ed abilità manuale, prendono così forma pezzi unici ed irripetibili. Espongono: Cini Alessandra, Di Capua Eva, Lenzi Cristina, Lorenzini Manuela, Madia Serena, Mannari Luca, Matteucci Delia, Mugelli Mario, Nuti Daniela, Pardini Anna con la partecipazione di Pier Claudio Paneraj.

La Mostra è visitabile fino a sabato 11 novembre, tutti i giorni con orario 9.30-12.30 e 17.00-20.00 (escluso martedì, giorno di chiusura)